Un nuovo viaggio - ArnaldoRivera
15302
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15302,qode-quick-links-1.0,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,columns-4,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Un nuovo viaggio

 

 

Un atto d’amore, di libertà, di orgoglio contadino: i vini ArnaldoRivera, sono il frutto di un protocollo ufficiale sottoscritto tra la cantina Terre del Barolo e alcuni Soci proprietari viticoltori con l’obiettivo di produrre uve e vini di assoluta aderenza territoriale.  

 

I vigneti di origine sono alcuni tra i più prestigiosi della zona delle Langhe. Un patrimonio che si rivela nella sua massima espressione di tecnica e artigianalità, dove la purezza del monovitigno è la stella polare, testimone dell’inconfondibile identità dei vini piemontesi.

 

Un viaggio unico e nuovo attraverso gli undici comuni del Barolo e i suoi vitigni autoctoni – diffusi su un’area di soli 20 km2 – con l’intento di ridurre al minimo ogni possibile “rumore di fondo”, dalla gestione del vigneto, alle tecniche di vinificazione, ai legni usati, in modo che a parlare sia davvero il vino e il territorio da cui proviene.

 

Tenendo viva la tradizione di un’azienda storica del Barolo, il progetto ArnaldoRivera è il modo con cui le famiglie dei Soci viticoltori hanno scelto di dire grazie al loro fondatore, 60 anni dopo la nascita della Cooperativa.

Il “Maestro” Arnaldo Rivera riuscì in quel capolavoro di generosità, intuizione e coraggio, doti da sempre insite nella gente di queste colline, che fu quello di riunire molte famiglie con un obiettivo comune: produrre un grande vino che desse valore alla comunità e al territorio.